Ultimi Articoli

Separazione con addebito tradimento: ultime sentenze

Separazione con addebito tradimento: ultime sentenze La violazione dell'obbligo di fedeltà determina l'intollerabilità della prosecuzione della convivenza. In sede di separazione, è necessario provare l'esistenza del nesso di causalità tra l'infedeltà e la crisi del rapporto di coppia per giustificare l'addebito al coniuge responsabile, a meno che quest'ultimo non dimostri che l'adulterio non sia stato la causa della crisi familiare, in quanto la convivenza era ormai diventata da tempo meramente formale. Indice * 1 L'adulterio giustifica l'addebito al coniuge responsabile? * 2 Separazione coniugale e violazione del dovere di fedeltà * 3 Come provare l'esistenza della crisi familiare? * 4…

Legittima difesa domiciliare

Legittima difesa domiciliare Quando è legittima difesa domiciliare? Cos'è la proporzione tra difesa e offesa? Cosa sono l'eccesso colposo e lo stato di grave turbamento? La legittima difesa, insieme alla prescrizione, è probabilmente uno degli evergreen nell'ambito delle discussioni aventi ad oggetto il diritto penale; se ne parla ovunque: in televisione, sui giornali, nei salotti televisivi (da persone più o meno competenti). Il problema sollevato è sempre lo stesso: se qualcuno entra in casa mia, posso difendermi come ritengo più opportuno, oppure devo chiamare i carabinieri? Nella mia proprietà posso essere considerato il signore e padrone indiscusso? In soldoni: posso…

Violenza domestica: Marito brutale va allontanato anche se è la moglie a provocarlo

Violenza domestica: Marito brutale va allontanato anche se è la moglie a provocarlo L'allontanamento dalla casa familiare non perde la sua giustificazione se la moglie reagisce ai maltrattamenti del marito con un comportamento aggressivo. La sentenza n.9145/2019 della Cassazione stabilisce che la misura dell'allontanamento dalla casa famigliare, in presenza del reato di maltrattamenti familiari e lesioni aggravate non perde la sua ragione d'essere solo perché la moglie reagisce alle aggressioni del marito con combattività. La vicenda processuale Il Tribunale del riesame di Roma dispone la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare a causa delle imputazioni per i reati di maltrattamento e lesioni aggravate…

Tradimento: quando spetta il risarcimento?

Tradimento: quando spetta il risarcimento? La Cassazione rammenta che il mero tradimento non basta per ottenere un risarcimento, dovendo questo tradursi anche nella violazione di un diritto costituzionalmente protetto Il tradimento da parte del coniuge rappresenta, senza dubbio, un evento idoneo a creare turbamento nel "tradito" e dal quale spesso discende la disgregazione del rapporto familiare. Tuttavia, dalla relazione extraconiugale intrattenuta dal coniuge non scatta automaticamente il risarcimento del danno, essendo necessario che l'afflizione superi la soglia della tollerabilità e che il tradimento, per le sue modalità o per la gravità dello sconvolgimento provocate nell'altro coniuge, si traduca nella violazione…

Multa dall’estero: meglio pagare

Multa dall'estero: meglio pagare Arriva una multa dall'estero? Meglio pagare subito. Se l'opposizione non viene accolta si rischia, se si torna in quel paese, di andare perfino in carcere Cosa succede se circolando sulla strada di uno Stato europeo si prende una multa? Accade che si apre una procedura piuttosto complessa che ha inizio con lo scambio d'informazioni tra i Punti di Contatto Nazionali e che si può concludere molto sfavorevolmente per il trasgressore. Meglio pagare subito, perché se si torna nel Paese in cui è stata commessa la trasgressione, si rischia perfino il carcere. Multa all'estero: disciplina Le infrazioni…

Cassazione: gli eredi non pagano le sanzioni fiscali

Cassazione: gli eredi non pagano le sanzioni fiscali La Suprema Corte ritiene non dovute le sanzioni amministrative derivanti dalla violazione delle norme tributarie che, stante il loro carattere afflittivo, non si trasmettono agli eredi Le sanzioni pecuniarie amministrative derivanti dalla violazione delle norme tributarie hanno carattere afflittivo e vanno inquadrate nella categoria dell'illecito amministrativo di natura punitiva. Per tale motivo, dunque, non si trasmettono agli eredi. La vicenda Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, quinta sezione civile, nell'ordinanza n. 6500/2019 accogliendo il ricorso degli eredi di uomo proprietario di un terreno che aveva impugnato due avvisi di accertamento ICI…

Cassazione: niente rapporti con la fidanzata per chi è agli arresti domiciliari ristretti

Cassazione: niente rapporti con la fidanzata per chi è agli arresti domiciliari ristretti Chi è sottoposto agli arresti domiciliari con divieto di comunicare con persone diverse dai conviventi non può ricevere visite della fidanzata per intrattenere rapporti sessuali e affettivi La Cassazione, con la sentenza n. 10657/2019 dichiara inammissibile il ricorso di un soggetto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari che chiede di poter intrattenere rapporti sessuali e affettivi con la fidanzata. Per la Corte infatti, il provvedimento con cui il giudice, ai sensi dell'art. 282 comma 2 c.p.p può disporre il divieto per il soggetto sottoposto agli arresti…

Divorzio: niente assegno all’ex moglie scansafatiche

Divorzio: niente assegno all'ex moglie scansafatiche Coraggiosa decisione del Tribunale di Treviso: la colpevole inerzia nel trovarsi un'occupazione, pur avendo i requisiti per inserirsi nel mondo del lavoro, fa venir meno il diritto all'assegno. Il punto della giurisprudenza Non spetta l'assegno di divorzio al coniuge "scansafatiche", in grado di trovarsi un lavoro ma rimasto colpevolmente inerte. A questa decisione è giunto, in una recente sentenza, il Tribunale di Treviso che ha negato a una donna i 1.900 euro al mese che la stessa pretendeva dall'ex marito. Ma non solo: il giudice ha deciso, altre sì, di interrompere la corresponsione dei…

Cassazione: il tradimento successivo alla crisi coniugale è irrilevante

Cassazione: il tradimento successivo alla crisi coniugale è irrilevante Per la Corte, la preesistenza della frattura nella coppia rende irrilevante la successiva inosservanza dell'obbligo di fedeltà coniugale e non può determinare l'addebito della separazione Con la pronuncia 23/01/2019 n. 1715, la Corte di Cassazione civile, sez. VI, ha affermato, rectius, confermato, due principi la cui ricorrenza in giurisprudenza è piuttosto consolidata. La relazione extraconiugale post-crisi L'affidamento della prole L'addebito della separazione per tradimento La relazione extraconiugale post-crisi Il primo riguarda l'incidenza della relazione extra-coniugale intrattenuta da un coniuge ante-separazione, ma post-crisi coniugale. Ossia quando il tradimento, che può anche ben…

Buoni fruttiferi postali: ricorso all’arbitro per ottenere il giusto rimborso

Buoni fruttiferi postali: ricorso all'arbitro per ottenere il giusto rimborso L'importante decisione dell'Arbitro Bancario Finanziario secondo cui è possibile ottenere il rimborso dei buoni fruttiferi postali secondo i vecchi rendimenti Ricorrendo dinanzi all'Arbitro Bancario Finanziario, quale organismo preposto alla risoluzione delle controversie finanziarie tra privati e gli intermediari, è possibile ottenere il rimborso, riguardante la questione dei vecchi rendimenti relativi alla sottoscrizione dei buoni fruttiferi postali dagli anni 1983 al 2000. Così, di recente si è pronunciato l'ABF (Collegio di Bari), con la Decisione n. 213/19 del 9 gennaio 2019, relativa alla trattazione di un "cavilloso" ricorso, promosso da due…